Andremo oggi ad analizzare uno dei prodotti meglio riusciti di Xiaomi. In attesa dell’uscita del Mi6 scopriamo questo dispositivo che non ha nulla da invidiare ai Top Gamma più blasonati.

Specifiche Tecniche

  • Display: 15” IPS, FullHD, 428PPi
  • Dimensioni: 55×69.2×7.25mm 139gr
  • CPU: Snapdragon 820 Quad-core Kryo  (versioni da 1.8GHz e 2.15GHz)
  • GPU: Adreno 530 GPU
  • RAM: 3/4 GB
  • Memoria interna:32/64/128GB
  • Fotocamera:16MP f/2 stabilizzatore ottico 4 assi. Front 4MP
  • Batteria:3000mAh
  • Connettività: 4G dual SIM, tipo nano, (manca banda 20 da 800MHz), 802.11a/b/g/n/ac dual-band Wi-Fi, Bluetooth 4.2, porta infrarossi, NFC.
  • OS:Android 7.0 Nougat, MIUI8.2

Confezione

Il contenuto della confezione è in linea con quanto offerto da altri Brand. Troveremo infatti un cavo USB-USB Type-C, la graffettina per estrarre la SIM, e l’alimentatore QuickCharge 3.0 (Output: 5V/2A, 9V/1.2A, 12V/1A).

Caratteristiche

I colori disponibili sono nero, bianco e oro. Oltre le differenze di colore ci sono 3 modelli distinti, che si differenziano per memoria e clock processore. I primi due modelli hanno uno Snapdragon 820 a 1,8GHz e 3GB di RAM, con una memoria da 32 e 64GB. L’altro modello (definito Pro) ha il retro in ceramica, piuttosto che in vetro, un taglio di memoria da 128GB e il processore, sempre Snapdragon 820, con un clock maggiorato a 2,15GHz. Il resto è invariato con una splendida GPU Adreno 530, WI-FI Dual-Band, porta infrarossi e lettore d’impronte. La fotocamera posteriore è da 16MP con stabilizzatore ottico a 4 assi mentre quella anteriore è a 4MP. Da tenere presente che manca la Banda 20 da 800MHz, c’è però da dire che con la recente fusione tra WIND e 3 non ci saranno problemi in quanto potrete utilizzare le reti di entrambi gli operatori.

Costruzione

I materiali utilizzati da Xiaomi sono di grande pregio. Troviamo un Gorilla Glass 4 sia nella parte posteriore che anteriore per le prime due versioni, mentre si è scelto di utilizzare la ceramica nella versione Pro, il bordo è in alluminio e segue tutta la cornice andando ad esaltarne le forme.

Le dimensioni sono piuttosto contenute per un modello da 5,15” con uno spessore di soli 7mm, gli angoli sono smussati e questo fa sì che l’utilizzo ad una sola mano non sia difficoltoso come ci si aspetterebbe. L’utilizzo di questi materiali ha reso questo dispositivo al tempo stesso molto leggero e resistente. Sarà difficile graffiare la parte posteriore durante l’utilizzo quotidiano. Per quanto riguarda la posizione dei tasti, troviamo nella parte destra sia i tasti del volume che il tasto power, saggia invece la scelta del lettore d’impronte posto sul davanti, si ha così la possibilità di sbloccare il dispositivo anche quando questo risulta poggiato su un piano. Ai lati del lettore troviamo due tasti soft touch, questi sono caratterizzati da un solo puntino bianco, dando la possibilità d’ invertire le azioni. Sicuramente si nota una grande attenzione ai dettagli nella costruzione di questo dispositivo. Parlando del lettore d’impronte si rimane sorpresi dalla reattività e l’accuratezza della lettura. Il tasto è così veloce nel leggere l’impronta che quasi non ci si accorge. Bisogna però avere l’accortezza nel registrare l’impronta in maniera corretta e che quando lo si sblocca ricordarsi che il tasto è molto sottile. Ad ogni modo nello sblocco nell’utilizzo quotidiano quasi non ci si accorge che si ha un codice e di un lettore, il tutto è stato studiato per essere naturale e non creare impedimenti nell’utilizzo.

Il lato sinistro invece è completamente libero da tasti, troviamo solo il foro del vano sim. Nella parte bassa abbiamo la porta USB di tipo C, ai lati in maniera speculare vi sono i fori dello speaker e del microfono. Nel lato superiore troviamo al centro la porta infrarossi, il microfono per rumori ambientali e la porta jack da 3,5mm.

Display

Il display è un ottimo pannello IPS con diagonale da 5,15”, i colori sono brillanti e i neri profondi. Il display ha un ampio angolo di visione ed è molto luminoso, Xiaomi ha inoltre inserito una tecnologia d’adattamento costante della luminosità del display quando colpito direttamente dai raggi del sole. Dalle impostazioni è anche possibile modificare la temperatura del display, così da adattarsi ad ogni preferenza.

La risoluzione FullHD su un display di circa 5” produce una densità di 428PPi, un rapporto ideale per garantire nitidezza di visione senza affaticare il processore e mantenendo bassi i consumi. Questo tipo di display può tranquillamente competere con dell’iPhone.

Fotocamera

La fotocamera posteriore è da 16MP, il sensore è un Sony IMX298, in grado di effettuare registrazioni video nel formato 4K. Novità assoluta per questo tipo di dispositivi è la presenza dello stabilizzatore ottico a 4 assi. Questo tipo di tecnologia fa sì che durante lo scatto l’immagine resti ferma, riducendo al minimo i micro movimenti.

La messa a fuoco è veloce e molto precisa, riesce a mettere a fuoco, in modalità manuale, ad una distanza davvero minima, creando un ottimo sfocato dello sfondo. Il flash è dual tone, così da poter compensare con toni sia caldi che freddi in fase di scatto con il flash. L’esperienza d’uso è assimilabile a quella con iPhone, la semplicità del punta e scatta è incredibile. Difficilmente avrete un brutto scatto. Ovviamente ci sono anche altre opzioni di scatto, come la modalità panorama o la tilt-shift.

Lato registrazione abbiamo 3 modalità, time lapse, slow-motion e messa a fuoco audio. Nelle impostazioni invece abbiamo la possibilità di selezionare la risoluzione che va da una normale qualità standard fino all’attuale 4K. Possiamo aggiungere la possibilità di messa a fuoco automatica o con tocco.

Software

All’acquisto riceverete il dispositivo aggiornato alla versione MIUI 7 che si basa sulla versione 6.0 Android. Vedremo più avanti come aggiornare alla versione MIUI 8, con base Android 7.0. Scopriamo gli aspetti più interessanti dell’ultima versione della MIUI8.

Tutte le app sono pronte e disponibili sulla schermata principale. Per poter richiamare il centro notifiche basterà far scorrere il dito sulla schermata home dall’alto verso il basso per i toggle veloci e poi nuovamente per tutte le altre impostazioni. La grafica è davvero molto leggera e delicata.

Ci sono poi molte sorprese della MIUI che troverete sicuramente utili. Girando tra le impostazioni avrete la possibilità di attivare il Blocco app, questo tipo d’impostazione dà la possibilità di mettere al sicuro da occhi indiscreti tutte quelle app personali, come galleria, facebook e messaggi, richiedendo l’utilizzo di un codice di sblocco o dell’uso dell’impronta digitale per poter accedere al contenuto. Avrete poi la possibilità di duplicare le app così da usarle con più account contemporaneamente.

Se invece volete tenere completamente separata vita personale da lavoro, avrete la possibilità di attivare l’opzione “secondo spazio”, potrete in questo modo avere due spazi completamente separati, con applicazioni, immagini e impostazioni differenti.

Ideale per chi porta sempre con sé due dispositivi.

Autonomia

La batteria da 3000mAh, unita ad ottimizzazioni

software e ad un display non particolarmente esigente di risorse, garantisce un’ottima durata del dispositivo. Difficilmente non riuscirete ad arrivare a fine giornata con una sola ricarica. La tecnologia Quick Charge 3.0 inoltre consente di avere una carica rapida, portando il dispositivo dallo 0% all’80% in circa 30 min.

Conclusioni

Considerando i materiali curati e di qualità, uniti ad una costruzione e ad una grande cura nei dettagli, possiamo sicuramente dire che Xiaomi abbia puntato all’eccellenza. I singoli componenti sono quanto di meglio ha da offrire il mercato, processore Qualcomm, vetro Gorilla Glass, retro in ceramica, non ci sono stati compromessi. Non è possibile espandere la memoria con le microSD, i tagli di memoria proposti possono rispondere però a tutte le esigenze. Il formato e le dimensioni invece sono ottimali, riuscirete a fare quasi tutto con una sola mano e raramente dovrete servirvi di entrambe le mani. C’è stata anche la possibilità di osare, inserendo uno stabilizzatore ottico e facendo uso della più recente porta USB di tipo C. Unica mancanza è la banda LTE a 800MHz, però, come detto in precedenza, l’attuale fusione di Wind e 3 e la copertura solo nelle zone meno popolate rende questo un non-problema. Guardando quello che il nostro mercato offre per questa fascia di prezzo non ci sono dubbi nel considerare lo Xiaomi Mi5 un Best-Buy da 5 stelle!